Close

Protezione dei lavoratori dall'HAVS - Informazioni sui rischi

28 maggio 2018

HAVS L'angolo dell'Esperto Vibrazione

I responsabili della manutenzione e della salute e della sicurezza che vengono formati su come proteggere i lavoratori dalla sindrome da vibrazioni mano-braccio aumenteranno la produttività aziendale, i profitti e la reputazione.

La vostra società esegue lavori impegnativi come arresti in raffinerie di olio e petrolchimiche, assemblaggio di grossi componenti per tubazioni di liquidi o gas, di serraggio di strutture metalliche in edifici e infrastrutture?

I lavoratori utilizzano attrezzi manuali che vibrano come ad esempio smerigliatrici o avvitatori per molto tempo al giorno, tutti i giorni, tutto l'anno come illustrato nella tabella di seguito? Talvolta i lavoratori si lamentano di intorpidimento o di dita bianche dopo l'utilizzo di strumenti manuali o dolore alla mano dopo un cambiamento di temperatura?

Se la risposta è positiva, i lavoratori sono a rischio di HAVS ed è il momento di agire prima che sia troppo tardi.

Come capire se l'applicazione è un rischio

Ci sono due elementi da prendere in considerazione per capire se i lavoratori sono a rischio: il livello di vibrazioni dello strumento e il tempo di esposizione.

  • Il livello di vibrazioni, che di solito è indicato nel manuale dell'utensile, è rappresentato dalla magnitudine della vibrazione calcolata in m/s² secondo lo standard ISO28927 (lo standard per i metodi di prova della valutazione dei livelli di vibrazioni delle apparecchiature elettriche manuali portatili). Il tempo di esposizione è calcolato in base al periodo di vibrazione per ogni ciclo o ora moltiplicato per il numero di cicli/ore per cui lo strumento viene utilizzato al giorno.
  • Lo standard principale che determina il periodo di tempo per cui un lavoratore è in grado di adoperare un utensile in sicurezza è la Direttiva Europea 2002/44/CE che è stata accettata in tutto il mondo come principale riferimento sull'HAVS - rappresenta un riferimento anche la guida tascabile sulle vibrazioni dell'esercito americano. La guida stabilisce il limite di tempo dopo cui è possibile intraprendere alcune azioni (valore dell'azione dell'esposizione giornaliera) e la quantità massima di tempo al giorno per cui si può essere esposti a ciascun livello di vibrazione (valore limite di esposizione giornaliero).
Magnitudine della vibrazione, m/s² Valore dell'azione in esposizione giornaliera: 
Se raggiunta, è necessario intraprendere azioni tecniche e organizzative per ridurre l'esposizione alle vibrazioni
Valore limite in esposizione giornaliera: 
Non deve mai essere superato
2,5 8 ore >24 ore 
5 2 ore 8 ore
10 30 minuti 2 ore
15 13 minuti 53 minuti
20 8 minuti 30 minuti

Vale la pena far notare che i valori del produttore della magnitudine della vibrazione sono solo indicativi e devono essere sempre misurati in base alle condizioni reali dell'applicazione. Ciò potrebbe non essere sempre possibile e in tal caso deve essere applicato un coefficiente di sicurezza moltiplicato per il valore del produttore e si deve fare riferimento allo Standard ISO5349 per ulteriori informazioni sulla misurazione del livello della vibrazione.

Esempio pratico

Diamo uno sguardo alla situazione di Joe:

  • Strumento utilizzato: avvitatore pneumatico CP6135
  • Applicazione: allentare grossi bulloni
  • Magnitudine della vibrazione dell'utensile: 13,6 m/s² (test standard ISO28927)
  • Esposizione alle vibrazioni: circa 13 minuti (200 viti durante un turno di lavoro, ciascun bullone richiede 4 secondi per essere allentato, di conseguenza sono 200 cicli x 4 secondi)

Secondo la direttiva, per una vibrazione di 15 m/s², il valore di azione corrisponde a 13 minuti. Poiché l'attrezzo di Joe fornisce un livello di vibrazioni leggermente più basso di quello, non vi è alcun rischio. Vi è un ampio margine rispetto al valore limite, che lui raggiungerebbe dopo circa un'ora.

Tuttavia, se la situazione dovesse cambiare e gli fosse richiesto di allentare molti più bulloni per turno, Joe correrebbe il rischio di superare il valore di azione e il datore di lavoro dovrebbe prendere misure precauzionali per ridurlo. Alcuni esempi potrebbero essere:

  • Far ruotare la forza lavoro in modo tale che ogni lavoratore allenti un minor numero di bulloni.
  • Controllare lo strumento utilizzato per assicurarsi che fornisca le prestazioni più ergonomiche della sua classe.
  • Sostituire lo strumento con uno più potente che offra un tempo di avvio più breve.
  • Modificare il design degli oggetti assemblati in modo richiedano un minor numero di punti di assemblaggio
Harald Odenman

Non ricordare a tutti i dipendenti di dare priorità ai processi di best practice se le operazioni prevedono l'esposizione alle vibrazioni. L'utilizzo di attrezzature di sicurezza e di strumenti ben tenuti e le mani riscaldate sono di fondamentale importanza per evitare lesioni.

Harald Odenman , Product Marketing Manager presso Chicago Pneumatic

Ulteriori informazioni sull'HAVS:

Esclusione di responsabilità: Questo articolo non è un documento dispositivo sul controllo all'esposizione di vibrazioni mano-braccio né un documento legale che l'azienda può utilizzare per la conformità con le normative locali. Esso fornisce, invece, informazioni di base per aiutarvi a comprendere meglio come affrontare alcune importanti situazioni. Queste informazioni non sono indicazioni legali che un avvocato suggerisce in base alla legge in vigore su specifiche circostanze, per cui se si desidera approfondire tali informazioni consigliamo vivamente un avvocato. In breve, non è possibile dare validità legale a questo documento, né considerarlo in alcun modo una raccomandazione a carattere giuridico.

Chicago Pneumatic Experts - what gives power to an impact wrench - how does a pneumatic grinder work

Keep learning with our Experts

Stay connected and receive all our latest expert articles

Subscribe to our newsletter

Loading...

Altro nell'Expert Corner