Il browser in uso non è supportato

Stai utilizzando un browser che non è più supportato. Per continuare a visitare il nostro sito Web, scegli uno dei seguenti browser supportati.

Close

5 considerazioni per la scelta di un utensile pneumatico per applicazioni di lavorazione dei metalli

27 luglio 2020

Utensili Sicurezza Smerigliatrici Lavorazione dei metalli Accessori Dispositivo di bilanciamento automatico L'angolo dell'Esperto

L'utensile impiegato può svolgere un ruolo importante nel successo di un'attività di lavorazione dei metalli. Per questo motivo, i manager devono prestare attenzione quando indicano utensili pneumatici per assicurarsi che contribuiscano all'efficienza, alla produttività e alla sicurezza dell'operazione. Di seguito vengono descritti cinque fattori da esaminare quando si effettua la selezione. 

expert-article - 5 considerations metalworking - story overview

Velocità

La velocità deve essere un fattore chiave quando si seleziona un utensile, in quanto influisce sulla velocità di asportazione del materiale e quindi sulla produttività. La velocità ottimale è definita sia dall'applicazione che dal materiale, mentre fattori quali il tipo di disco, la dimensione del disco e la qualità di finitura della superficie richiesta contribuiscono alla scelta. Non esistono linee guida universali applicabili a tutte le applicazioni. Al contrario, gli operatori dovranno esaminare i singoli requisiti in ciascun caso. È anche bene tenere presente che l'alta velocità non è sempre l'ideale poiché, con alcuni materiali, può causare il riscaldamento locale, danneggiando il materiale e l'utensile. 

Materiale

Materiali diversi hanno requisiti molto diversi, quindi non esiste un utensile universale. Per ottenere i migliori risultati, gli operatori devono considerare ciascun materiale separatamente. L'acciaio e le leghe di acciaio, ad esempio, possono essere molto resistenti alla rettifica, quindi l'utensile dovrà essere potente per ottenere l'efficienza desiderata. I compositi in polimero rinforzato con fibra (compositi FRP), invece, richiedono un approccio più delicato. È di vitale importanza utilizzare la velocità e l'adesivo appropriati per ottenere i migliori risultati ed evitare, soprattutto, di fondere il composto FRP sull'abrasivo.

Applicazione

L'applicazione svolge un ruolo essenziale nel processo di selezione dello strumento, poiché le diverse attività dipendono da diverse funzioni dell'utensile. Le applicazioni di taglio, smussatura e rimozione dei cordoni di saldatura, ad esempio, sono generalmente meglio eseguite con smerigliatrici angolari e verticali, utilizzando dischi di smerigliatura e di taglio appositamente progettati per queste attività. Nelle applicazioni di carteggiatura delle superfici, gli utensili a bassa velocità, come le levigatrici rotative angolari, forniscono in genere risultati ottimali. Quando si tratta di finitura, è ideale scegliere levigatrici rotative orbitali e levigatrici a nastro dotate di vuoto centrale, come la levigatrice orbitale CP7250CVE di Chicago Pneumatic, con funzionamento oil-free. Ciò contribuisce a garantire un processo di levigatura pulito e privo di contaminazioni.

Sicurezza ed ergonomia

È necessario tenere conto anche della sicurezza e del comfort degli operatori, in quanto hanno un notevole impatto sulla produttività. Un esempio è il rapporto potenza-peso. Gli operatori saranno in grado di utilizzare l'utensile in modo continuo per un lungo periodo di tempo? Un altro fattore è la disponibilità di un bilanciatore automatico. La funzione può ridurre in modo significativo le vibrazioni a cui l'utente è sottoposto, consentendo di impiegare l'utensile più a lungo in modo sicuro e riducendo l'affaticamento. 

Funzionalità aggiuntive

La scelta di un utensile è anche un'ottima opportunità per esaminare eventuali funzioni aggiuntive che potrebbero migliorare l'efficienza e la produttività. Ad esempio, alcuni utensili pneumatici sono dotati di blocchi del mandrino, progettati per consentire una rapida sostituzione dell'abrasivo e ridurre al minimo i tempi di fermo macchina. Oltre ai vantaggi ergonomici menzionati in precedenza, i bilanciatori automatici sono un utile componente aggiuntivo per altri motivi. Ad esempio, possono aumentare il tasso di asportazione del materiale fino al 15%, poiché è possibile impiegare l'utensile in modo sicuro per periodi più lunghi. Inoltre, riducono l'usura a cui sono sottoposti i dischi abrasivi, migliorando l'efficienza in termini di costi poiché è necessario acquistare meno dischi di ricambio. 

Questi cinque punti dimostrano in che modo le diverse caratteristiche contribuiscono all'idoneità complessiva dell'utensile. 

Pol-Dunoyer expert head-zoom

Non esiste una soluzione adatta a tutte le esigenze per quanto riguarda la lavorazione dei metalli. Alcuni scelgono un utensile multiuso, pensando che si tratti di un modo economico per lavorare con vari materiali e applicazioni. Purtroppo questo può significare che l'operatore non otterrà risultati ottimali con alcun materiale o attività. Per questo motivo è essenziale dedicare del tempo all'esame dei requisiti e alla selezione di un utensile che corrisponda meglio alle specifiche esigenze.

Pol Dunoyer , Global Business Development Manager presso Chicago Pneumatic