I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando questo sito, accettate l'utilizzo dei cookie. I dati personali non verranno conservati. Maggiori informazioni.

Informazioni su CP / La storia / Storia: decenni di innovazione

Storia: decenni di innovazione

Chicago Pneumatic è un brand nel settore dell'utensileria pneumatica la cui storia risale al 1889.

History.jpg
L'idea di John W. Duntley era di progettare e vendere utensili per il settore edilizio "che non erano ancora disponibili". Nel 1894 fondò la Chicago Pneumatic Tool Company, con sede a Chicago. Il primo impianto a iniziare la fabbricazione di prodotti per CP fu Boyer Machine Shop a St. Louis, Missouri. Nel 1901, Duntley incontrò il magnate dell'acciaio Charles M. Schwab, che investì significativamente nella società. Il 28 dicembre la società fu costituita ufficialmente e fu brevettato il primo martello pneumatico a valvola singola.

Il 1904 per CP fu l'anno dell'espansione. Furono aperte sedi in Inghilterra, in Canada e in Germania e furono sviluppate nuove linee di prodotti, come utensili pneumatici e unità di foratura. Nel 1912, CP iniziò a produrre un motore semi-diesel a olio a 2 cicli per alimentare i propri compressori. Un anno più tardi, CP perfezionò la valvola Simplate, offrendo controllabilità ad alta velocità e maggior capacità.

Nel 1925, CP fabbricò il motore diesel Benz utilizzato in varie automobili da corsa dell'epoca in Europa. Lo stesso anno, CP iniziò a fabbricare attrezzature rotative per la perforazione di pozzi petroliferi. Nel 1939, CP progettò e realizzò il primo avvitatore a massa battente del mondo (in versioni pneumatiche ed elettriche).

CP sviluppò la "macchina svasatrice a caldo" in risposta alle esigenze belliche, un dispositivo che riscaldava i rivetti a 1000°F e utilizzava oltre 100000 lb/poll² di pressione per schiacciare la testa del rivetto nella sua forma finale.

Evoluzione del logo di Chicago Pneumatic dal 1904
  • Nel 1943, il Saturday Evening Post pubblicò in copertina una foto di Norman Rockwell raffigurante un'operaia dell'aviazione, "Rosie the Riveter", che pranzava con in grembo un martello rivettatore CP. 
  • Gli anni '50 e '60 furono un'epoca di ricerca sulle prestazioni. Le punte di perforazione CP infransero tutti record di profondità, raggiungendo quasi 20000 piedi, e vennero utilizzate nella prospezione petrolifera. L'estrattore di brocce portatile per i rivetti dei velivoli fu introdotto nel 1957. Un motore elettrico Chicago Pneumatic ebbe un ruolo nella missione lunare Apollo degli Stati Uniti. Fu utilizzato per alimentare una pompa che gonfiò tre sacche sulla capsula al momento dell'ammaraggio nel Pacifico, il 24 luglio 1969. Le sacche garantirono che il portello si trovasse in alto e gli astronauti potessero aprirlo in sicurezza. Nel 1969 CP introdusse il primo cricchetto veloce del mondo, il modello CP728, per la Ford MotorCompany.
  • Nel 1970, l'avvitatore a massa battente CP611 fu utilizzato per la fase di erezione dell'acciaio del World Trade Center di New York. Venduti già da anni nei mercati industriali, negli anni '70 gli avvitatori a massa battente furono introdotti nel mercato automobilistico.
  • Nel 1987, Chicago Pneumatic entrò a far parte del conglomerato svedese Atlas Copco. Nel 1988 vennero lanciati più nuovi prodotti di quanti ne fossero mai stati presentati dalla fine degli anni '70, tra cui cacciaviti, utensili di montaggio e nuove chiavi a cricchetto. L'anno successivo fu creato e adottato il logo attuale.
  • Nel 1990, CP vinse la medaglia d'argento dell'AMA per la sua campagna pubblicitaria "23 Parts". La pubblicità illustrava come fosse possibile creare più di 250 utensili di facile assemblaggio partendo da soli 23 componenti intercambiabili. Nel 1994 iniziò la produzione di compattatori e generatori portatili.
  • Il 2007 vide l'inaugurazione di un nuovo centro tecnologico a Nantes in Francia. Nel 2010 venne adottato a livello mondiale un nuovo design che evidenzia i colori del marchio: il rosso e nero.